Lidl, si ferma il cantiere mangia-alberi

cittaecitta

Chi lotta lo sa, bisogna avere molta pazienza. Spesso vale la pena. Lo sanno quelli del comitato di quartiere Pigneto Prenestino, che dopo anni di lotta hanno ottenuto un parco pubblico – il Parco delle Energie – e ora stanno salvando il lago dell’ex Snia, nato da un tentativo di speculazione mal riuscito che ora è un miracolo naturale “in mezzo al mare di cemento”, come cantano gli Assalti frontali.

Succede che si vince, qualche volta, e le ruspe si fermano. E’ successo stasera, durante un incontro tra il coordinamento “No cemento a Roma est” (che raccoglie cittadini e e associazioni e comitati) e gli amministratori di regione e municipio. Oggetto del contendere, il cantiere per la costruzione di un supermercato Lidl in via dell’Acqua Bullicante (ne ho parlato qui) in una zona vincolata e comunque fitta di costruzioni, senza verde pubblico. Le ruspe del cantiere hanno abbattuto…

View original post 459 more words

Dmitrii Moor, Bolshevik cartoonist and propagandist (1883-1946)

This gallery contains 24 photos.

The Charnel-House My favorite Bolshevik propaganda artist of all time might be Dmitrii Orlov, better known as “Moor,” who was active in revolutionary struggles from 1905 through the Russian Civil War and World War II. His drawings are just so fucking hardcore. Readers of this blog will have seen some of his illustrations for the… Read more.

Sgomberato il CineTeatroPreneste: #MafiaCapitale continua!

PROGETTO DEGAGE

IMG_20150623_090019Roma si sveglia con l’ennesimo sgombero di uno spazio socio-abitativo occupato da 5 anni, il CineTatroPreneste (GPRV) nel quartiere del Pigneto. Le istituzioni insieme alla questura restituiscono un altro spazio all’abbandono e alla speculazione. Nel quadrante di Roma Est, dove solo pochi giorni fa le realtà sociali del territorio riunite nel comitato “No Cemento a Roma Est” hanno bloccato la costruzione di un Lidl su Via dell’acqua bullicante, cala in maniera violenta il sistema di governo ormai ben noto nei territori, polizia e assenza di soluzioni. Di fronte a questa ennesima dimostrazione di come si voglia chiudere qualsiasi spazio di presa di parola contro il modello di sviluppo di Mafia Capitale, delle emergenze che non finiscono mai, dei profitti sulla pelle dei migranti, rilanciamo la mobilitazioni di oggi alle ore 18 di fronte al Preneste in Via da Giussano 58.

Il comunicato degli occupanti del Cine Teatro Preneste:

Nella Roma…

View original post 112 more words

Tutto va «malamente»

Malamente

f52495456

Tutto va malamente, si direbbe in questi tempi, ma a ben guardare non sempre la cose vanno male per noi, a volte una lotta riesce a colpire malamente, ad aprire crepe nei muri e nelle catene che tengono imprigionate le vite e i desideri di chi è oppresso e sfruttato. L’incertezza e la crisi di questi tempi sono anche possibilità che si aprono, vecchie certezze che crollano.

Vogliamo realizzare una rivista che nasce e intende mantenersi trasversale a diverse sensibilità e percorsi politico-culturali. Non sarà, quindi, diretta espressione di nessuna area politica, ma raccoglierà contributi dei vari gruppi, comitati, associazioni e individualità che vivono e operano sul territorio delle Marche, tra l’appennino e la costa.

«Malamente» terrà insieme l’approfondimento e l’informazione, ma sarà anche uno strumento di comunicazione e di collaborazione. Le uscite periodiche potranno infatti dare continuità agli interventi politici, sociali e culturali espressi sul territorio, aggregando attorno al…

View original post 851 more words

8 avril 2015 | Le SPVM provoque un chaos à l’UQAM

GAPPA

AmiEs #GAPPA!

8 avril 2015. Le climat de répression politique à l’UQAM s’est encore aggravé alors que le rectorat a fait appel au SPVM pour aider les gardiens de sécurité à procéder à 22 arrestations [au moment de mettre sous presse]. Le SPVM a ensuite levé un cours pour y placer les gens arrêtés… pour avoir tenté de lever des cours.

https://youtu.be/ViEFO-Wq1DE

Les images telles que reprises par le Nouvel Observateur :

***

LesAlter Citoyens font le point avec Marcos Ancelovici sur la situation de répression à l’UQAM qui, malgré les mesures d’austérité en éducation, trouve toujours le moyen de dépenser un demi-million de dollars en «sécurité» privée.

https://youtu.be/85vEkwRMqpU

***

*

GAPPA regrette l’intrusion mercantile…

View original post 20 more words

Confermati obblighi di firma

stopsfratti romaest

Lo scorso martedì 10 marzo, di buon mattino, la Digos di Roma bussava alle porte di 5 compagni e compagne per notificare altrettante misure cautelari di obbligo di firma, tre volte a settimana. L’accusa mossa dal Pm e avallata dal Gip è di concorso in resistenza aggravata e lesioni.

Il provvedimento fa riferimento alla resistenza messa in campo nella giornata del 18 Settembre 2014 per impedire lo sfratto di Farouk e della sua famiglia a Centocelle, eseguito con l’impiego di decine di agenti in antisommossa e con l’utilizzo di gas lacrimogeni sparati fin dentro il cortile e la tromba delle scale della palazzina. Grazie a quella resistenza Farouk e la sua famiglia uscirono dalla loro casa sostenuti dalla solidarietà di numerosi amici e compagni e attraversarono il quartiere fino al municipio in corteo, pretendendo una soluzione abitativa. Dopo una prima sistemazione in un residence fuori Roma, grazie alla rete di…

View original post 635 more words

A Mario Salvi, ucciso da un agente della polizia penitenziaria

Polvere da sparo

7 Aprile 1976 __Via degli Specchi, Roma__

Mario Salvi viene ucciso con un colpo di pistola alla nuca, dopo aver lanciato alcune molotov contro un portone laterale del Ministero di Grazia e Giustizia, dall’agente carcerario in borghese Domenico Velluto.volantinomariosalvi-3 L’8 aprile, i Comitati Autonomi Operai di Roma, nel corso di una manifestazione di protesta, diffondono un documento sulla morte di Mario in cui, tra l’altro si legge : “L’agente Velluto con la pistola in pugno ha percorso centinaia di metri lungo le strade che portano a Campo de’ Fiori, alla ricerca di una vittima a cui sparare a freddo con tutta calma. Infatti quando ha sparato, nessuno stava scappando: il nostro compagno è stato freddato mentre camminava…”                           
Il 15 aprile 1976 l’agente Velluto viene arrestato per omicidio preterintenzionale. Il 7 luglio il tribunale lo assolve ” per aver fatto uso legittimo…

View original post 308 more words

Tatlin’s tower

This gallery contains 16 photos.

The Charnel-House Nico Israel has a book out that looks fairly interesting, Spirals: The Whirled Image in Twentieth Century Art and Literature. In it he discusses Wyndham Lewis’ vorticism, Vladimir Tatlin’s monument to the Third International, land Robert Smithson’s Spiral Jetty (among other things). He also relates a few famous lines by Lenin about the… Read more.